Il nuovo pensiero

Autore principaleAtkinson, William Walker
TitoloIl nuovo pensiero / William Walker Atkinson
PubblicazioneRoma : Atanor, stampa 1947
Descrizione fisica140 p. ; 20 cm.
Numeri
· [CUBI] 37561
· [BNI] 1949 1893
Nomi
Lingua di pubblicazioneITALIANO
Paese di pubblicazioneITALIA

..Descrizione..

Quante volte abbiamo sentito la domanda: «Che cos’è il “Nuovo Pensiero”?». Eppure quanto è difficile rispondere a una simile domanda!

L’argomento è così vasto e il “Nuovo Pensierista”, uomo o donna che sia, si è così gradualmente incamminato nelle proprie verità che appare quasi impossibile spiegare in poche parole il significato del termine “Nuovo Pensiero”.

Ciò è reso in particolar modo difficile dal fatto che il “Nuovo Pensiero” non ha credo.
Vi sono molti culti e scuole che vantano legami con il Nuovo Pensiero e che differiscono sostanzialmente fra loro in dottrina e dettagli; però vi sono alcuni principi fondamentali ai quali tutti obbediscono, sebbene li asseriscano in modi diversi, usando anche, apparentemente, termini contraddittori.

Rispondere alla domanda che dà il titolo a questo capitolo, non è compito facile; ma vediamo in che modo si può tentare un chiarimento.

Prima di tutto, il Nuovo Pensiero è il più antico pensiero che esista. È stato conosciuto dai pochi eletti in tutti i tempi, non essendo le masse popolari ancora mature per carpire i suoi insegnamenti. È stato chiamato con tutti i nomi, ed è apparso in tutte le forme. Ogni religione ha in sé certi insegnamenti esoterici, non afferrati dai più, ma compresi da pochi, che contengono molto di ciò che viene ora insegnato come Nuovo Pensiero.

Il Nuovo Pensiero contiene certi accenni a potenti verità annidate in seno agli insegnamenti esoterici di tutte le religioni, in tutte le filosofie del passato e del presente, nei templi dell’Oriente, nelle scuole dell’antica Grecia. Si può trovarlo nel canto dei poeti e negli scritti dei mistici. La progredita scienza dei nostri tempi lo tocca senza però riconoscerlo pienamente.

Non è cosa da potersi trasmettere a parole, non è facile comprenderlo con il puro processo intellettuale; ma è qualcosa che deve essere sentito e vissuto da coloro che sono pronti a comprenderlo; per coloro per cui ne è giunta l’ora.

Il Nuovo Pensiero era noto ai pochi in tutti i tempi e in tutte le latidutini. Tutte le razze lo hanno conosciuto. Dall’alba dei tempi si trasmette da Maestro a discepolo. 
Contiene la Verità a cui allude Edward Carpenter quando canta:

Oh, fate che non muoia la fiamma
Venerata in tutti i tempi
Nelle oscure caverne
Nei sacri templi
Nutrita dai ministri dell’Amore
Oh, fate che non muoia la fiamma

E la fiamma fu tenuta viva con tenerezza e trasmessa nei secoli; molte lampade ne illuminarono il tabernacolo e si sono portate via una piccola scintilla del fuoco sacro.

I pochi eletti di tutti i tempi hanno mantenuto la fiamma aggiungendovi l’olio spirituale, quello che viene dagli intimi recessi dell’anima. Per proteggere questa fiamma molti hanno sofferto la morte, la persecuzione, l’avvilimento, la disgrazia. Alcuni hanno dovuto assumere un’aria di mistero o di ciarlatanismo per distrarre l’attenzione delle masse, e poter tenere la sacra fiaccola al riparo.

Antichi scrittori hanno accuratamente sparso briciole di questi esoterici insegnamenti in scritti di vasta diffusione, sapendo che coloro che ne possiedono la chiave li avrebbero decifrati, mentre la moltitudine non sospetta nemmeno la presenza del chicco di grano nella loppa.

Se il moderno e colto pensierista prendesse gli scritti di tutti i tempi, vi leggerebbe profonde verità enunciate in linguaggio a lui chiaro, mentre per il lettore comune non sono che un seguito di parole. I libri sacri di tutte le religioni possono essere letti da chi possiede la chiave e i filosofi, da Platone in poi, acquistano un altro significato quando se ne comprendono i principi nascosti.

Anche gli scrittori moderni possono essere letti in chiave intimista, una volta che si è venuti in contatto con i principi che racchiudono. Shakespeare, Bacone, Pope, Browning, Emerson, Whitman e Carpenter hanno molti passaggi oscuri e ardue sentenze che sono chiari e resi comprensibili a chi abbia ottenuto il possesso del pensiero fondamentale – l’Unità di Tutto.



-----------------------------
William Atkinson (Swami Panchadasi) è uno degli esponenti più affascinanti e misteriosi del Nuovo Pensiero. Avvocato, ricercatore, grande studioso della filosofia orientale e delle pratiche esoteriche connesse.

William Walker Atkinson scrisse numerosi e importantissimi testi con l'alias Yogi Ramacharaka e, proprio per questa sua abitudine di pubblicare con altri nomi, è considerato un personaggio misterioso. A nome suo ha pubblicato La straordinaria forza di Attrazione dei Nostri Pensieri, un best seller e capolavoro tra i libri che trattano il tema della legge dell'attrazione. Altro pseudonimo ricorrente con il quale ha scirtto anche Magnetismo personale è Theron Q. Dumont.

Sappiamo che nacque a Baltimora il 5 dicembre 1862 da William C. Atkinson e Emma L. Mittnacht. Della sua infanzia è noto solo il fatto che frequentò le scuole pubbliche.

Nel 1889, quasi ventisettenne, sposò Margaret Foster Black dalla quale ebbe due figli. Lavorò da libero professionista fino al 1895 quando venne ammesso al Foro della Pennsylvania come avvocato. Dopo pochi anni, a seguito di una profonda crisi personale e spirituale, si avvicinò alla scuola del New Thought (Il Nuovo Pensiero) che insegnava come raggiungere un perfetto stato di salute, di benessere e di felicità attraverso il controllo dei propri pensieri e delle proprie aspettative nei confronti di un Principio Divino positivo e benevolente.

Per sviluppare al meglio tale filone di pensiero, si trasferì con la famiglia a Chicago dove continuò la sua carriera di avvocato. Iniziò la sua carriera di scrittore grazie a due editori del New Thought, Sydney Flower e Elizabeth Towne, che divulgarono i suoi scritti contribuendo attivamente al suo successo e alla diffusione del suo pensiero.

Atkinson aprì una sua scuola, la Atkinson School of Mental Science, nello stesso palazzo della New Thought Publishing Company di Flower.

William Walker Atkinson amava molto usare pseudonimi a seconda del pubblico a cui si rivolgeva e con il nome di Theodore Sheldon scrisse un saggio per la Towne dal titolo Vim Culture (1913), ispirato all’importanza del vivere una vita attiva improntata all’autodeterminazione.

Il suo pseudonimo più famoso fu Yogi Ramacharaka che utilizzò, dal 1900 al 1912, per pubblicare testi sull’induismo ancora oggi di grande attualità e importanza; soprattutto perchè rimane un mistero il modo in cui l’autore sia riuscito ad approfondire a tal punto il pensiero e le scienze orientali.

Nella maggior parte dei libri scritti come Yogi Ramacharaka, emerge il tema della necessità insita nell’uomo di riappropriarsi del corpo e della salute, prima di poter procedere verso livelli di conoscenza più elevata.

Questa tematica, riscontrabile anche nei rari testi occulti che trattano la cosiddetta fine della malattia sulla Terra, diventa dominante nel pensiero di Atkinson/Ramacharaka al punto che, nel 1906, raccolse in un unico testo, La Guarigione psichica, tutte le tecniche di guarigione di cui era venuto a conoscenza.

William Walker Atkinson Morì a Los Angeles il 22 novembre 1932.

Anche i dubbi riguardo alla sua morte fanno parte dell’alone di mistero che circondò la sua vita, infatti, pur esistendo un documento che ne dimostra luogo, data e cause di morte, esiste anche un altro documento di quattro anni dopo in cui si attesta che Atkinson rinnovò personalmente il copyright di alcuni dei suoi libri.

Anche in testi di occultismo e esoterismo, Atkinson ha sempre mantenuto una visione positiva piantando un seme di felicità che può fiorire nella creatività migliore e più completa dell’uomo, nella certezza di non essere soli e di poter raggiungere la completezza dell’anima in tutta la sua infinita esistenza.

 Euro 14,90 | Compra


_____________________________________________________________


Cliccando i link della scheda catalografica - collezione, nomi, soggetti etc. - troverai una bibliografia di base redatta dall'ICCU
I titoli elencati, al pari di tutti i libri moderni presenti nel database dell'ICCU, sono prenotabili contattandoci ai nostri recapiti
Il database comprende oltre 15 milioni di schede, e non ci e' possibile dare una descrizione dettagliata di tutte : dopo la prenotazione ti forniremo maggiori informazioni sullo stato del libro e sul suo costo; la prenotazione non comporta nessun obbligo di acquisto, ma e' da intendersi solo come una richiesta di informazioni sulla disponibilità e sullo stato del libro. 
La spedizione avviene entro 48 ore dal pagamento, ed e' sempre tracciata. Se l'ordine comprende più titoli il costo di spedizione non varia.

Vi sono nuovi inserimenti ogni giorno.


Universalia studio bibliografico